Incentivi a tasso zero per le nuove imprese giovanili e femminili

INCENTIVI A TASSO ZERO PER NUOVE IMPRESE – PRONTE LE ISTRUZIONI PER PRESENTARE LE ISTANZE – Il Ministero dello Svliluppo Economico ha definito le modalità e i termini per presentare le domande per ottenere le agevolazioni di cui al Decreto 4.12.2020 a sostegno delle nuove imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile (età inferiore a 36 anni) o femminile (di qualsiasi età).

Analizziamo le modalità, forme e termini per poter accedere alle agevolazioni introdotte dal decreto 4 dicembre 2020 secondo quanto stabilito dalla circolare attuativa del MISE dell’8 aprile 2021.

REQUISITI
- NUOVE IMPRESE: alla data della presentazione della domanda devono essere state costituite da non più di sessanta mesi;
- DIMENSIONI: deve trattarsi di micro o piccola impresa, secondo la classificazione prevista per gli Aiuti di Stato di cui al Regolamento Generale di Esenzione per Categoria (GBER) – allegato I;
- FORMA SOCIETARIA: la compagnie sociale per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione deve essere composta da giovani (età 18-35 anni) ovvero da donne di qualsiasi età;
- PERSONA FISICA giovane o donna che intende costituire un’impresa, con i prescritti requisiti, purché facciano pervenire la documentazione di avvenuta costituzione dell’impresa per accedere all’agevolazione.

SETTORI AMMISSIBILI
Si può accedere al programma di investimento per tutti i settori di attività (industria, commercio, servizi, artigianato, turismo). Restano esclusi i settori di produzione primaria di prodotti agricoli e del settore carbonifero.

INCENTIVO
Le agevolazioni per il programma di investimento consistono:
- FINANZIAMENTO AGEVOLATO A TASSO ZERO della durata massima di 10 anni;
- CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: per le imprese costituite da non più di 36 mesi il contributo è nella misura del 20% per spese relative a macchinari, impianti e attrezzature, programmi informatici e servizi per tecnologie dell’informazione e comunicazione, brevetti e licenze d’uso.
Invece, per le imprese costituite da non più di 60 mesi, il contributo a fondo perduto è del 15% delle spese per macchinari, impianti e attrezzature, programmi informatici, brevetti, licenze e marchi.
- SERVIZI DI TUTORAGGIO TECNICO-GESTIONALE: le imprese beneficiarie possono ottenere servizi per un valore di € 5.000,00 euro per programmi di investimento che comportano spese ammissibili di importo non superiore a 250.000 euro. Invece, per le imprese con programmi di investimento che comportano spese di importo superiore a 250.000 euro, il valore dei servizi è di € 10.000,00 euro.

DOMANDA DI AMMISSIONE E TERMINI
Le domande devono essere inviate telematicamente a partire dal 19 maggio 2021 attraverso il soggetto gestore Invitalia e redatte secondo prescritte modalità. Le domande verranno poi valutate “a sportello” in base all’ordine cronologico.
I programmi di investimento devono essere realizzati entro ventiquattro mesi dalla data di stipula del contrato di finanziamento.
Dopo la prima fase di valutazione del progetto, in caso di esito positivo seguiranno le fasi successive di approfondimento e verifiche finalizzate all’erogazione degli incentivi.


Stampa