LE FINALITA’ ED IL RUOLO ISTITUZIONALE DELL’ASCOMFIDI PESCARA

L’Ascomfidi Pescara, costituita nel 1977, è una società cooperativa di garanzia collettiva fidi improntata al principio della mutua cooperazione, pertanto, non ha fini di lucro, ma unicamente lo scopo di fornire agli Istituti di Credito, comunque configurabili, garanzie fidejussorie o equivalenti, di carattere collettivo a favore dei propri soci al fine di agevolare la concessione ad essi di crediti bancari a breve ed a medio e lungo termine destinati all'esercizio della loro impresa o ad investimenti nell'ambito della loro impresa.
L’Ascomfidi Pescara si pone come fine il raggiungimento di quattro obiettivi fondamentali:
- indennizzare parzialmente gli istituti di credito per le perdite derivanti dal mancato buon fine di operazioni concluse con operatori del commercio, servizi, turismo nonchè liberi professionisti iscritti alla Cooperativa, offrendo, pertanto, alle banche una garanzia collettiva per i finanziamenti ottenuti dagli associati;
- ottenere credito a tassi di interesse comparativamente più ridotti di quelli spuntabili con una trattativa individuale;
- ottenere il credito bancario per le micro-piccole e medio aziende, individualmente considerate, godrebbero di una ridotta forza contrattuale e non sarebbero in grado offrire adeguate garanzie;
- farsi interprete delle necessità degli operatori suindicati presso gli enti pubblici e gli organi istituzionali.

I VANTAGGI OFFERTI DALL’ASCOMFIDI PESCARA

Si può ottenere credito a condizioni di mercato più favorevoli in quanto i tassi di interesse sono decisamente più ridotti di quelli ottenibili con una trattativa individuale.
Inoltre le condizioni applicate sui finanziamenti, già più favorevoli rispetto alle normali condizioni applicate dal mercato finanziario.
Mentre nella concessione dei fidi gli istituti di credito pongono maggiormente la loro attenzione sugli aspetti finanziari e patrimoniali e sulle garanzie reali, l’Ascomfidi, il cui Consiglio di Amministrazione è formato da rappresentanti degli associati esperti del settore, valuta anche e soprattutto le prospettive concrete di crescita dell’azienda che chiede il finanziamento, il dinamismo dell’imprenditore e il settore di mercato in cui opera.
La validità e maggiore completezza di questi criteri si manifestata in percentuali di insolvenze largamente inferiori a quelle normalmente sopportate dal sistema bancario, che trae anche ulteriori vantaggi dall’allargamento della propria clientela.
Tutto questo permette il superamento delle difficoltà incontrate dalle aziende di piccola dimensione nell’ottenimento dei fidi a causa della loro ridotta forza contrattuale nei confronti delle banche e delle limitate possibilità di offrire garanzie reali.